E io pago

Pochi verificano le cifre incomprensibili delle bollette e i consumi sui contatori, impresa più difficile con i nuovi smart meters. Difficile quindi sapere con esattezza quanto si consuma anche perché le bollette fatturano sempre consumi stimati. Invece sarebbe sufficiente leggere bene, perlomeno una volta, la bolletta e gli allegati.  In questo caso si scopre che … Leggi tutto E io pago

La liberalizzazione del monopolio

Il decreto Bersani del 1999 intendeva liberalizzare il settore dell'energia elettrica. Nel 2014, una delibera dell'antitrust dimostrava che l'obbiettivo era ancora lontano,oggi lo é ancora di più e paghiamo l'energia più cara d'Europa. Prima del decreto Bersani, Enel gestiva l’intera filiera: produzione, trasmissione, distribuzione e vendita. Le municipalizzate gestivano le reti elettriche di alcune grandi città … Leggi tutto La liberalizzazione del monopolio

Troppo tardi

Nella diatriba del PD sul ddl concorrenza, interviene l'Antitrust che spiega, se ancora non fosse chiaro, come la liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica non abbia mai funzionato. Ma l'Antitrust non menziona il problema dei contatori, anche perché contatori e umbundling sono sempre stati gestiti dall'Autorità per l'energia. Le istruttorie su Enel, A2A e Acea sono state … Leggi tutto Troppo tardi

Gli aumenti calmierati

Ogni tre mesi, l'Autorità per l'energia aggiorna le tariffe dei contratti di maggior tutela che, per ora, riguardano 23 milioni di utenti che consumano un quarto dell'energia elettrica nazionale. L'aumento del 3%, stabilito per il secondo trimestre del 2017, dicono sia dovuto allo spegnimento di alcune centrali nucleari francesi e al freddo (?). E in effetti … Leggi tutto Gli aumenti calmierati

Ecco il conto

Il rapporto annuale del GSE - Gestore dei Servizi Energetici - è devastante. Il cap. 4 valuta l'impatto degli incentivi sulla componente A3 delle bollette, che da sola rappresenta l'80 % della voce "oneri di sistema". Nel 2016, la componente A3 valeva 14,4 miliardi di euro. Il tendenziale è impressionante e un terzo degli incentivi erogati é irregolare. … Leggi tutto Ecco il conto

Il cartello

Assorinnovabili si fonde con Assoelettrica, dando il via al progetto Elettricità Futura. Dopo un decennio di pesci in faccia, il carbone si sposa con il sole e il gas va a braccetto con l'eolico con l'unico scopo di farci pagare la bolletta più cara d'Europa. Lo stop del nucleare francese compattato i ranghi e tutti hanno … Leggi tutto Il cartello

Illegali i nuovi sistemi di misura

"In attesa della seconda generazione di contatori elettronici, visto che i primi hanno concluso il loro ciclo di vita, in futuro non dovrà essere solo Enel a deciderne caratteristiche e protocolli di comunicazione, perché i dati di prelievo sono di proprietà del cliente". Si esprimeva così il presidente dell'Autorità per l'energia.  Oltre al monito ad Enel, smentito poi dai … Leggi tutto Illegali i nuovi sistemi di misura

Il buco

Le bollette non pagate di luce gas, in carico alle società di recupero del credito, valevano 6,4 miliardi nel 2015. Una cifra che non tiene conto delle sofferenze delle società che non erano ancora ricorse al recupero dei loro crediti. La stessa cosa sta accadendo in Germania. Finisce così tutto in mano agli  intermediari finanziari, … Leggi tutto Il buco

Affari segreti pagati dalle bollette

Una delibera dell'Autorità ci spiega come si fa. Una centrale elettrica viene dichiarata essenziale e, come tale, viene incentivata dalle nostre bollette. L'ammontare degli incentivi peró non viene reso pubblico perché è un dato sensibile! Succede spesso che i dati non vengano pubblicati: qualcuno decide quanto e noi paghiamo al buio. Poi ci si sorprende … Leggi tutto Affari segreti pagati dalle bollette

L’utente domestico tipo

Per l'Autorità dell'energia un "utente domestico tipo" consuma 1.400 m3 di gas all'anno che potrebbero costargli circa 1.300 euro. Il prezzo é talmente ballerino che il condizionale é d'obbligo. Con la lente d'ingrandimento leggete le proposte che arrivano via posta e fate quattro conti.Dei 1.300 euro: 588 per il trasporto gas e la gestione del … Leggi tutto L’utente domestico tipo

Incentivi e prezzo negativo

Con grande ritardo, e lunghe resistenze, in arrivo, anche in Italia, il prezzo negativo  dell'energia, che dovrebbe ridurre il costo delle bollette, come in tutti gli altri paesi europei. L’energia elettrica non può ancora essere accumulata su grande scala e, dopo la liberalizzazione, chiunque può produrre e vendere energia alla borsa elettrica, dove domanda e … Leggi tutto Incentivi e prezzo negativo

I progetti sbagliati: il terminal gas

Il Sole 24Ore registra l'interesse del fondo inglese First State al terminal gas OLT di Livorno, un'altra cattedrale nel deserto messa parzialmente a carico dei consumatori. Sta arrivando, dicono, il primo shale gas USA, per coprire le punte di richiesta invernali. Non si può neppure immaginare quello che ci costerà in bolletta! In Italia funziona così: … Leggi tutto I progetti sbagliati: il terminal gas

La crisi francese e la tempesta perfetta

Il PUN - Prezzo Unico Nazionale - dell'energia elettrica si forma in borsa, e vale più di un terzo della bolletta. Negli ultimi anni il PUN é calato costantemente ma non ce ne siamo accorti perché le altre voci della bolletta, gli oneri di sistema, sono letteralmente esplosi. In ottobre, numerose centrali nucleari francesi sono … Leggi tutto La crisi francese e la tempesta perfetta

Il far west dell’energia

Dopo quindici anni di liberalizzazione all'italiana, non c'è un albo delle società che vendono energia elettrica. Sarebbe invece utile sapere chi non opera correttamente e non vigila sulle proprie forza vendita, dedite più che altro a fregare la gente. Un elenco invocato dalle stesse imprese, a tutela della loro reputazione del settore ma che non … Leggi tutto Il far west dell’energia

Cambiare fornitore

Nei prossimi mesi, milioni di utenti dovranno saranno costretti a passare al mercato libero: sarà impossibile sottoscrivere un contratto di "tutela simile" senza internet e un corso d'informatica. Così saranno in molti a concludere contratti al telefono e senza capirli, diventando preda di fornitori senza scrupoli. Pochi verificano la lettura finale del vecchio contratto che … Leggi tutto Cambiare fornitore

Liberi tutti:paga il consumatore!

In un paese dove: il trasporto dell'energia elettrica é controllato indirettamente dallo stato con Terna. la distribuzione dell'energia elettrica é controllata indirettamente dallo stato con Enel; la misurazione dell'energia elettrica é controllata indirettamente dallo stato con Enel una buona parte della produzione dell'energia elettrica é controllata indirettamente dallo stato con Enel; il parlamento e i … Leggi tutto Liberi tutti:paga il consumatore!

Breve storia dell’energia (5):ritorno al monopolio

"In Italia, Enel è la più grande azienda elettrica. Opera nel campo della generazione di elettricità da impianti termoelettrici e rinnovabili con quasi 31 GW di capacità installata. Di questi, più di 3 GW sono costituiti da impianti di generazione da fonti rinnovabili gestiti attraverso EGP. Inoltre, Enel gestisce gran parte della rete di distribuzione … Leggi tutto Breve storia dell’energia (5):ritorno al monopolio

Il nuovo contatore della luce

Poche notizie sul nuovo contatore della luce se non che sarà "un oggetto di design". "Enel sta per sostituire 35 milioni di contatori elettrici. Il nuovo contatore renderà possibile lo sviluppo di servizi energetici postcontatore. Ciò favorirà ulteriormente la crescita della consapevolezza del cliente e permetterà di indirizzare la tematica del demand/response e di incrementare i servizi … Leggi tutto Il nuovo contatore della luce

Il disastro degli oneri di sistema

Le bollette dell'energia elettrica stanno esplodendo e nessuno sembra rendersene conto. Un documento di consultazione dell'autorità per l'energia valuta come ripartire gli oneri di sistema che quest'anno ammonteranno a 16 miliardi. Fanno 6 cents/kWh, una volta e mezza l'attuale prezzo all'ingrosso. La sola componente A3 sarà di 14,5 miliardi di euro. L'inverosimile quantità di denaro mantiene il sistema … Leggi tutto Il disastro degli oneri di sistema

Valutare il contratto energia

Il mercato tutelato finirà con il prossimo anno. Gli interessati sono più di dieci milioni di consumatori domestici, con una potenza installata di 3 kW, che ricevono proposte incomprensibili. Le offerte riguardano la sola "quota energia" che vale un terzo della bolletta. Oggi la "quota energia"  può essere contrattata a 5 centesimi di euro per kWh. … Leggi tutto Valutare il contratto energia

Ma che c’entra l’Antitrust ?

L'Antitrust avviava, alcuni mesi fa, quattro procedimenti nei confronti di Acea, Edison, Enel ed Eni per questioni inerenti la fatturazione e siamo ancora in attesa dei risultati. Il tema compete all'Autorità per l'energia e non all'Antitrust, che avrebbe ben altro di cui occuparsi, come la posizione dominante di Enel, denunciata proprio dall'Antitrust nel 2007, e invece: … Leggi tutto Ma che c’entra l’Antitrust ?

La farsa delle sanzioni

Anche se non ricevete la bolletta del gas, state certi che entro i cinque anni previsti dalla legge, vi verrà chiesto il conguaglio per consumi anche di otto anni prima. Siccome non é colpa vostra se non sono venuti a leggere il contatore, sono loro a proporvi di pagare a rate e senza interessi, senza … Leggi tutto La farsa delle sanzioni

Paghiamo noi la linea che non va

La linea di trasmissione elettrica Sorgente - Rizziconi, che collega la Sicilia al continente, è costata 700 milioni di euro, tutti pagati con le bollette, ma non é ancora in funzione. L'iter burocratico per la sua costruzione inizia nel 2003 e nel tempo i vincoli ambientali si sono modificati. I piloni della linea, situati in comuni … Leggi tutto Paghiamo noi la linea che non va

Marketing aggressivo

Un lettore riceve con la posta elettronica una fattura. Nessun riferimento del documento è valido: non il codice fiscale, né il numero del conto corrente e non è neppure un utente di Enel; la fattura ha un numero, presumibilmente falso e addebita il consumo di maggio e giugno. Nel testo ci sono alcuni link che forse … Leggi tutto Marketing aggressivo

I signori dell’energia:quelli delle isole

In attesa che la Comunità Europea si pronunci sugli aiuti di stato, il decreto milleproroghe estende al 31/12/2017 il servizio di superinterrompibilità elettrica per Sardegna e Sicilia. Riduce le quantità massime approvvigionabili: da 500 a 200 MW in Sicilia e da 500 a 400 MW in Sardegna. Anche il premio viene ridotto a "soli" 170.000 €/MW/anno:in … Leggi tutto I signori dell’energia:quelli delle isole