La bolla del fotovoltaico

Per il fallimento della Alter Eco, due anni fa andava all'asta un campo fotovoltaico da 1 MW , finanziato con il quinto conto energia del 2012. Il prezzo base d'asta - 650 €/kW - era otto volte inferiore al valore iniziale. Solamente la speculazione spiega l'installazione di gran parte degli impianti fotovoltaici, installati tra il 2010 … Leggi tutto La bolla del fotovoltaico

Chi paga la grid parity?

Grande risalto sui media alle gare all'estero per le concessioni di centrali di energia rinnovabile, vinte a mani basse da Enel. I prezzi di aggiudicazione, che comprendono la costruzione degli impianti e la vendita dell'energia prodotta per vent'anni, sono anche di un decimo di quanto i produttori incassano in Italia con i primi conti energia. … Leggi tutto Chi paga la grid parity?

La farsa del Montenegro

La connessione elettrica con il Montenegro é solo uno dei tanti progetti che vanno avanti solo perché non si può tornare indietro. I numeri che giustificano l'investimento non ci sono, un'analisi costi/benefici condotta da un ente indipendente neppure. Così, proroga dopo proroga, Terna procede nella costruzione di un elettrodotto considerato "un tassello del progetto europeo di interconnessione". … Leggi tutto La farsa del Montenegro

Il cartello

Assorinnovabili si fonde con Assoelettrica, dando il via al progetto Elettricità Futura. Dopo un decennio di pesci in faccia, il carbone si sposa con il sole e il gas va a braccetto con l'eolico con l'unico scopo di farci pagare la bolletta più cara d'Europa. Lo stop del nucleare francese compattato i ranghi e tutti hanno … Leggi tutto Il cartello

Il prezzo negativo dell’energia 

Il prezzo negativo dell'energia elettrica si forma in borsa quando il produttore è disposto a pagare per vendere l'energia che produce. Il produttore paga fino a quando diventa più conveniente per lui fermare l'impianto. Questo succede in Europa ma non ancora in Italia. Se, anche alla borsa italiana dell'energia, il prezzo potesse girare in negativo, i produttori dovrebbero … Leggi tutto Il prezzo negativo dell’energia 

I signori dell’energia: gli energivori

Lo scambio epostolare tra Massimo Mucchetti e Qualenergia é una pessima notizia per i consumatori che vedranno rincarare le bollette. Mucchetti, che dalle pagine del Corriere combatteva le lobbies, é presidente della commissione industria del Senato mentre Qualenergia difende da sempre le energie rinnovabili. Tutto nasce da un'interpellanza del M5S in merito all'esplosione degli oneri di sistema,che … Leggi tutto I signori dell’energia: gli energivori

Breve storia dell’energia (3): liberalizzazione, tangenti e rinnovabili

Lo scherzetto degli incentivi, dal CIP6 in avanti, permetterà di scaricare in bolletta qualsiasi balzello; il canone RAI, che con l'energia elettrica non ha nulla a che vedere,ne è un esempio. Dal 1995 é AEEG - Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas - che stabilisce come gli incentivi dovranno essere spalmati nelle bollette. Siccome … Leggi tutto Breve storia dell’energia (3): liberalizzazione, tangenti e rinnovabili

‘O paese do’ sole

“Con il crollo del prezzo del petrolio ormai la mia auto va ad accise”. La pressione fiscale sul carburante é vergognosa. Applicate la tabella al consumo stimato annuo che é di cinque miliardi di litri. Stesso destino per energia elettrica e gas. La voce "materia prima energia" vale oggi un terzo della bolletta e tutto il resto, … Leggi tutto ‘O paese do’ sole

I signori dell’energia: Assorinnovabili

Il CIP6 e il capacity payment, il salvataggio di Sorgenia in conto MPS, le posizioni dominanti di Enel, di Eni e di Terna, sono solo esempi di come vanno le cose in Italia, dove le bollette mantengono tutti con la benedizione dell'Autorità per l'energia. A difesa degli incentivi alle rinnovabili provvede un comunicato del presidente di Assorinovabili, … Leggi tutto I signori dell’energia: Assorinnovabili

L’esplosione degli oneri di sistema: 15 miliardi all’anno

ll presidente dell’Autorità per l’energia ha informato la Commissione Industria del Senato che «il complessivo fabbisogno di gettito annuo degli oneriu di sistema raggiungerà 15 miliardi nel 2015, il doppio del 2011».  Non è una novità: la causa dell'esplosione degli oneri è la crescita degli incentivi alle rinnovabili (83% del totale) e alle assimilate, anche … Leggi tutto L’esplosione degli oneri di sistema: 15 miliardi all’anno

In Italia si fa così: l’eclissi

La gestione della emergenza eclissi é l'ennesima prova che siamo un paese di peracottari,e di furbi che approfittano di ogni emergenza, o presunta tale. In Germania avevano già previsto tutto e gli operatori erano stati allertati per tempo. In Italia, invece, in un primo tempo si decideva per il distacco preventivo di tutti gli impianti per 24 ore, ridotto poi a … Leggi tutto In Italia si fa così: l’eclissi

Lo “spalmaincentivi” e l’operazione FFSS

Le buone intenzioni del governo di ridurre il costo delle bollette resteranno tali: 1) con  lo "spalma incentivi" il governo vuole imporre ai produttori di energia rinnovabile la rimodulazione degli incassi su un periodo più lungo, 25 anni invece di 20. Scontata la resistenza dei produttori come Enel Green Power, società quotata in Borsa, che deve tutelare gli … Leggi tutto Lo “spalmaincentivi” e l’operazione FFSS