Titoli fuorvianti

Al popolo dei consumatori, che paga 13 miliardi di euro all'anno alle energie rinnovabili, va perlomeno detta la verità, a differenza di quanto capita di leggere sulla stampa. Nell'articolo in questione si sarebbe dovuto spiegare ai lettori, che potrebbero farsi idee sbagliate, che il 21 maggio 2017 é stato sì raggiunto il picco dell'87% di … Leggi tutto Titoli fuorvianti

Chi paga la grid parity?

Per ogni kWh consumato in Italia, circa 6 centesimi di euro vanno alle energie rinnovabili, 5 al fornitore e 6 per oneri di sistema, accise, tasse e IVA e IVA sulle accise. Con la bellezza di 13 miliardi di euro all'anno a favore delle rinnovabili, caricato sulle nostre bollette dei prossimi dieci, si organizzano simposi dove si … Leggi tutto Chi paga la grid parity?

Gli assurdi oneri di sistema

Il consiglio é di verificare quanto pesano sulle vostre bollette, senza dare retta ai giornali e alle comunicazioni dell'Autorità per l'energia: sarà una sorpresa e sarà sempre peggio, perché nessuno ci fa caso Una slide presentata dall'Autorità per l'energia analizzava gli oneri generali di sistema del 2014: la componente A3 era di 12,55 miliardi di euro. … Leggi tutto Gli assurdi oneri di sistema

Incentivi e truffe secretati

Con la voce A3 delle bollette ci sfilano dalle tasche una TAV all'anno e avremmo diritto di sapere dove finiscono i nostri soldi! Una delibera dell'Autorità per l'energia conferma che non é così! E' il caso di un produttore di energia assimilata alle rinnovabili (incentivata con il CIP 6 che dopo 24 anni ci costa ancora un … Leggi tutto Incentivi e truffe secretati

La bolla del fotovoltaico

Un anno dal fallimento della Alter Eco: finiva all'asta un impianto da 1 MW , finanziato con il quinto conto energia nel 2012 Il prezzo base d'asta - 650 €/kW - era 7/8 volte meno del valore iniziale. Solo la speculazione ha favorito, in Italia, l'installazione di gran parte degli impianti, costruiti tra il 2010 e … Leggi tutto La bolla del fotovoltaico

Incentivi e prezzo negativo

Con grande ritardo, e lunghe resistenze, in arrivo, anche in Italia, il prezzo negativo  dell'energia, che dovrebbe ridurre il costo delle bollette, come in tutti gli altri paesi europei. L’energia elettrica non può ancora essere accumulata su grande scala e, dopo la liberalizzazione, chiunque può produrre e vendere energia alla borsa elettrica, dove domanda e … Leggi tutto Incentivi e prezzo negativo

Breve storia dell’energia (2): il CIP 6

Nel 1992 scoppia tangentopoli, Enel diventa una S.p.A. e non costruirà più centrali. La politica deve così trovare altre vie per far cassa. Viene in aiuto l'Europa dove si parla da tempo di energia rinnovabile ed ecco gli incentivi, per quelli che costruiranno le centrali al posto di Enel; gli incentivi saranno d'ora in poi prelevati direttamente … Leggi tutto Breve storia dell’energia (2): il CIP 6