La validazione del dato di consumo

La direttiva MID stabilisce, senza alcun dubbio interpretativo, che il dato fidefacente la transazione é quello indicato dal contatore, cioè quello letto dal consumatore. Se il contatore é omologato MID, non ci sarebbe bisogno di alcuna validazione del dato di consumo eppure i fornitori, di gas e di energia elettrica, devono ottenere conferma dal distributore … Leggi tutto La validazione del dato di consumo

Un contatore romano

Un utente romano ha chiesto al locale Ufficio Metrico delucidazioni sul suo contatore di energia elettrica ricevendo la seguente risposta: “Con riferimento alla pec qui pervenuta in data 03/04/2017, si prende atto dall’allegato fotografico, che il contatore di energia elettrica matr. N. 0507420374308 non riporta le iscrizioni regolamentari, fra cui la marcatura metrologica supplementare, previste … Leggi tutto Un contatore romano

Idee confuse al MISE

Il D.M. 24 marzo 2015, n. 60 viene emanato ai sensi dell’art. 19, comma 2 del D.Lgs. 22/2007 (recepimento della direttiva MID): “Il Ministero dello sviluppo economico stabilisce, con uno o più decreti, i criteri per l’esecuzione dei controlli metrologici successivi sugli strumenti di misura disciplinati dal presente decreto dopo la loro immissione in servizio”. La … Leggi tutto Idee confuse al MISE

Intelligenti per chi?

Leggere i vecchi contatori, quelli con la rotella, era facile. Al superamento della potenza disponibile "saltava la luce" e, dopo aver spento un paio di lampade, riarmavamo l’interruttore, e non il contatore. Era un autorisparmio forzoso ma efficace. Adesso salta il contatore, e può saltare anche perché potrebbe intervenire qualcuno da remoto. Se salta troppo spesso ci … Leggi tutto Intelligenti per chi?