Al freddo o al buio?

Riaccendiamo la caldaia del riscaldamento che ora va a gas, perché il gasolio inquinava, e aumentano le probabilità di restare proprio senza gas necessario, oltre a scaldarci, anche per produrre metà dell'energia elettrica nazionale. Se invece ci sarà gas, per scaldarci, cucinare e fare la doccia, pagheremo il triplo rispetto all’anno scorso. In queste ultime … Leggi tutto Al freddo o al buio?

La socializzazione strisciante

La Delibera di Arera n° 396/2021 recepisce le misure del Governo per calmierare le bollette del quarto trimestre 2021: 4 miliardi, dopo 1,2 miliardi del trimestre precedente. Così la delibera: “Cassa e GSE prevedono che la liquidità complessiva dei conti di gestione si esaurisca verso la metà dell’anno 2022, diventando negativa nella seconda metà del … Leggi tutto La socializzazione strisciante

Contatori manomessi

Un lettore acquista un immobile dieci anni fa' e l'anno scorso gli sostituiscono il contatore di energia elettrica. Dalle verifiche il contatore risulta manomesso e il consumo reale è maggiore di quello misurato. Il contatore ruba, ma è stato manomesso prima dell’acquisto e lui non ne sa nulla. Stanno sostituendo quaranta milioni di contatori e, … Leggi tutto Contatori manomessi

Illegali per decreto

"I dispositivi ed i sistemi di misura per i quali la normativa in vigore fino al 30 ottobre 2006 non prevede i controlli metrologici legali, qualora già messi in servizio alla data di entrata in vigore del presente decreto, potranno continuare ad essere utilizzati anche senza essere sottoposti a detti controlli, purché non rimossi dal … Leggi tutto Illegali per decreto

La caccia al pollo

Con il mercato tutelato in scadenza, forse a luglio 2020, comincia la caccia al pollo, quello che non ha idea di quanto consuma, ma comunque firma contratti di luce e gas. Povero pollo, non legge il contatore e si fida delle bollette! Dopo avervi asfissiato al telefono, busseranno alla porta chiedendovi di poter esaminare con … Leggi tutto La caccia al pollo

L’allegra gestione del freddo

Gas a 35€/MWh, il doppio rispetto all'anno scorso; la quota energia vale un terzo del valore della bolletta e quindi l'aumento atteso a gennaio è del 15%. Le prime piogge hanno spento le rinnovabili e placato i loro sostenitori e, come ogni inverno, il "fossile" passa alla cassa. Patetico incolpare il freddo, perché siamo solo in … Leggi tutto L’allegra gestione del freddo

Chi paga la grid parity?

Grande risalto mediatico alle concessioni di centrali di produzione di energia rinnovabile, vinte a da Enel all'estero. I prezzi di aggiudicazione, che comprendono la costruzione degli impianti e la vendita ventennale dell'energia prodotta, sono un decimo di quanto i produttori italiani incassano con i primi conti energia. Con la voce "oneri di sistema" della bolletta … Leggi tutto Chi paga la grid parity?

Manovra sulle bollette

Gli oneri di sistema valgono il 30/40% del costo della bolletta dell'energia elettrica e, senza consumare un solo kWh, paghiamo bollette da 30€/mese. Per addebitarci gli oneri di sistema i venditori si inventano kWh inesistenti che non vengono né trasportati né consumati e le bollette sono degli autentici falsi. Ovvio che c'è qualcosa che non funzione e allora ecco … Leggi tutto Manovra sulle bollette

La farsa del Montenegro

La connessione elettrica con il Montenegro é solo uno dei tanti progetti che vanno avanti solo perché non si può tornare indietro. I numeri che giustificano l'investimento non ci sono, un'analisi costi/benefici condotta da un ente indipendente neppure. Così, proroga dopo proroga, Terna procede nella costruzione di un elettrodotto considerato "un tassello del progetto europeo di interconnessione". … Leggi tutto La farsa del Montenegro

Contatori illeggibili

In un condominio ligure, nel 2006, dodici contatori dinamici (ndr. quelli con la rotella che gira), furono sostituiti con gli elettronici e sistemati insieme in un armadio, dove sono tuttora. Undici contatori non sono omologati e uno riporta le marcature conformi alla Direttiva Europea MID. Il display a cristalli liquidi, degli undici contatori illegali, è illeggibile: … Leggi tutto Contatori illeggibili

Le biomasse all’italiana

Le c.d. biomasse sono il legname da ardere, gli scarti agricoli forestali e dell'industria agroalimentare, i reflui degli allevamenti, parte dei rifiuti urbani e le specie vegetali coltivate allo scopo di produrre energia elettrica. La combustione della biomassa libera nell'aria il carbonio, immagazzinato durante la sua formazione, e lo zolfo,ma in minor quantità rispetto alla combustione di carbone e … Leggi tutto Le biomasse all’italiana

Incentivi e prezzo negativo

Con grande ritardo, e lunghe resistenze, in arrivo, anche in Italia, il prezzo negativo  dell'energia, che dovrebbe ridurre il costo delle bollette, come in tutti gli altri paesi europei. L’energia elettrica non può ancora essere accumulata su grande scala e, dopo la liberalizzazione, chiunque può produrre e vendere energia alla borsa elettrica, dove domanda e … Leggi tutto Incentivi e prezzo negativo

Breve storia dell’energia (2): il CIP 6

Nel 1992 scoppia tangentopoli, Enel diventa una S.p.A. e non costruirà più centrali. La politica deve così trovare altre vie per far cassa. Viene in aiuto l'Europa dove si parla da tempo di energia rinnovabile ed ecco gli incentivi, per quelli che costruiranno le centrali al posto di Enel; gli incentivi saranno d'ora in poi prelevati direttamente … Leggi tutto Breve storia dell’energia (2): il CIP 6

Breve storia dell’energia (3): liberalizzazione, tangenti e rinnovabili

Lo scherzetto degli incentivi, dal CIP6 in avanti, permetterà di scaricare in bolletta qualsiasi balzello; il canone RAI, che con l'energia elettrica non ha nulla a che vedere,ne è un esempio. Dal 1995 é AEEG - Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas - che stabilisce come gli incentivi dovranno essere spalmati nelle bollette. Siccome … Leggi tutto Breve storia dell’energia (3): liberalizzazione, tangenti e rinnovabili

‘O paese do’ sole

“Con il crollo del prezzo del petrolio ormai la mia auto va ad accise”. La pressione fiscale sul carburante é vergognosa. Applicate la tabella al consumo stimato annuo che é di cinque miliardi di litri. Stesso destino per energia elettrica e gas. La voce "materia prima energia" vale oggi un terzo della bolletta e tutto il resto, … Leggi tutto ‘O paese do’ sole