Subentro in Inghilterra

Un lettore inglese spiega la procedura di subentro nelle utenze di luce e gas.

Chi lascia l’immobile comunica le letture dei contatori al fornitore che non interrompe automaticamente la fornitura ma, dopo soli quattro giorni, comunica per iscritto al nuovo occupante l’immobile – non lo conosce –  le condizioni alle quali sta fornendo gas e luce a quel numero civico.

Gli chiede di farsi vivo, di modificare le condizioni contrattuali, se non vanno bene, o comunicare che intende cambiare fornitore.

Gli indica una simulazione della spesa annuale, rateizzabile in quote fisse mensili.

In questo modo non si perdono tempo e soldi in pratiche totalmente inutili come invece succede in Italia dove i contatori vengono immediatamente chiusi e il subentrante ne pagherà la riapertura, oltre a salate spese amministrative dei nuovi contratti.

Se paghiamo le bollette più care in Europa lo dobbiamo anche alle complicate procedure volute dall’Autorità per l’energia, incapace di vedere come funzionano le cose nei paesi normali, come una bolletta inglese dimostra.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...