Un teatrino pagato dai consumatori

La commedia degli sbilanciamenti va avanti da un anno, cioè da quando l’Autorità per l’energia, alle prese con un ingiustificato aumento delle bollette elettriche, si é messa alla caccia dei colpevoli individuando 75 traders e accusandoli di non essere stati “diligenti”.

Per dieci anni il problema è stato ignorato, dall’Autorità per prima, tutti ci hanno fatto dei bei soldi e adesso si scopre che non sono stati “diligenti“.

In attesa che  le sanzioni – retroattive e quindi impugnabili da qualsiasi tribunale – siano quantificate, i presunti colpevoli operano senza sapere quale sarà il loro futuro, con rischio di dover chiudere definitivamente l’attività.

Mentre l’Autorità va avanti da un anno con delibere “ad aziendam”, l’Antitrust ha chiuso, con una certa fretta, le istruttorie su Enel e Sorgenia, sospettate di aver offerto a Terna, prezzi eccessivamente gravosi per l’utilizzo delle loro centrali.

L’istruttoria Enel è stata chiusa con l’accettazione di un futuro impegno della stessa Enel, di limitare la redditività della centrale di Brindisi, mentre quello su Sorgenia é stato chiuso per l’assenza dei presupposti di legge per intervenire nei suoi confronti.

L’Autorità per l’energia ha poi ammesso l’impianto di Brindisi al regime delle unità essenziali, e quindi a carico delle bollette per un valore di 650 milioni di euro.

Il valore dell’uplift dello scorso mese di aprile è stato di 16,16 €/MWh, del quale solamente un quarto a carico dei traders.

E’ lo stesso livello dell’anno scorso,un segnale evidente che c’è qualcosa che non funziona e che la commedia continua.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...