E se pagassimo la luce di altri?

Leggete il contatore della luce? Sapete perlomeno dov’é ? Avete mai verificato che sia il vostro, prima di concludere un contratto di fornitura?

Non date cioè per scontato che il numero di POD indicato sulle bollette corrisponda al contatore ed é quindi meglio controllare.

Potrete farlo, ovviamente, se il visualizzatore del contatore é leggibile, cioè se tutti i cristalli liquidi del display sono accesi.

Se invece non sono leggibili, anche parzialmente, non pagate la bolletta perché é un vostro diritto diritto sapere quanto consumate e verificare gli addebiti che vi fanno con le bollette.

Il  POD – il codice alfanumerico che identifica univocamente la vostra utenza – potrebbe non essere quello riportato sulla bolletta.

E’ quindi possibile che paghiate la luce di altri, da anni!

Quando cambiate fornitore, vi chiedono il POD ma nessuno verifica sul posto che il contatore sia il suo e si fida della bolletta del fornitore precedente.

E’ un clamoroso errore!

 

 

Un pensiero su “E se pagassimo la luce di altri?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...