Chi meno consuma più paga

L’Autorità per l’energia ha approvato la riforma delle tariffe elettriche per i clienti domestici.

900 kWh consumati in un anno costano ora 260 €, costeranno 377 € dal 2018 più imposte, accise e IVA, applicata anche alle accise!

Ma quanti consumano 900 kWh in un anno?

L’utente domestico tipo”, che secondo l’Autorità per l’energia consuma 2700 kWh in un anno, con le nuove tariffe, pagherà solo poche decine di euro in più all’anno.

Penalizzati saranno invece quelli che consumano meno di 500 kWh e pare siano più della metà delle famiglie italiane, circa 15 milioni di utenze, per le quali sarà necessario rafforzare il bonus sociale, come la stessa Autorità chiede a Governo e Parlamento.

Ma in attesa delle risposte e dei criteri per stabilire chi ha diritto o meno al bonus sociale, l’aumento é clamoroso.

Da notare che non é dovuto al rincaro dei combustibili, come petrolio e gas, il cui prezzo é in caduta libera, ma agli oneri di sistema che sono da tempo fuori controllo e che qualcuno deve pagare se no il sistema collassa.

E allora dove si vanno a cercare i soldi?

Proprio da quelli che tirano la cinghia e che pagheranno 10€ in più al mese, sui 20 che già pagano e, a breve, sarà lo stesso anche per il gas.

 

 

3 pensieri su “Chi meno consuma più paga

  1. Dott. Beltrame
    parliamoci chiaro: la filosofia adottata a tutti i governi, dx o sx o qualsiasi altro, è stata sempre quella di applicare gli aumenti al maggior numero possibile di cittadini.
    Pertanto i politici non fanno altro che applicare il criterio, senz’altro poco democratico ma più aderente alle esigenze economiche, di applicare i maggiori costi proprio a chi cerca di consumare di meno e siccome sono la maggior parte delle famiglie, ecco che i conti tornano.
    Siamo noi cittadini che dovremmo ribellarci a questi metodi coercitivi di bassa politica.
    Distinti saluti
    Giuseppe Costantini

    Mi piace

      • Dott. Beltrame
        Davanti alla fatture dell’energia elettrica mi ha incuriosito il fatto delle voci che la compongono. Ciò mi letteralmente disgustato perché ho capito come governi ed autorità si sono presi la briga di impostare le fatture di energia elettrica in modo assolutamente perverso ed incontrollabile.
        Certo perché un povero cittadino che, in molti casi, non sa leggere il contatore elettronico dall’altra si trova a pagare fatture o chiamiamole bollette incomprensibili.
        Logico pensare che quante più voci sono inserite in fattura tanto più sarà difficile per il cliente comprendere il motivo della voce in questione.
        Non solo, a ben vedere, non si comprende perché, o forse sì, l’importo relativo ai consumi è all’incirca corrispondente alle altre voci. Cosa che mi manda in bestia perché proprio su quelle voci il sistema di fatturazione ci lucra in modo oltraggioso.
        Certo, purtroppo abbiamo un’Autorità che permette di impostare una fatturazione così lucrosa.
        Quando è stato fatto il referendum per l’abolizione delle centrali nucleari? Siamo nel 1986 eppure ancora oggi paghiamo la dismissione delle centrali due volte: una nei confronti dello stato A2 e l’altra nei confronti delle regioni dove si trovano le centrali MCT. Fino a quando?
        Consultando il sito: http://www.erreci.info/impianti-tecnologici/consulenza-energetica/analisi-fattura-energia-elettrica/, mi sono reso conto che la fattura è stata resa più pesante per coprire costi la cui entità è mascherata e non esattamente calcolata. Se non cambiano le regole, penso che sarà molto difficile, anche per il futuro i clienti saranno ancora vessati dalle società in base ad una struttura della bolletta molto arzigogolata.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...